Promuovi la tua campagna


Definizione


Le principali definizioni del fenomeno 'crowdfunding'

Il 'crowdfunding' rappresenta il 'finanziamento della folla' dall'inglese 'crowd' (folla) e 'funding' (finanziamento) e talvolta ci si riferisce a tale fenomeno come 'finanziamento dal basso' o 'finanziamento collettivo'. Sostanzialmente è un finanziamento collettivo che consente a chi ha idee o necessità di sostenerle raccogliendo i fondi necessari da una moltitudine di persone online.

Non è, però, così semplice darne una definizione univoca1 e per questo motivo riportiamo alcune di quelle principali.

European Crowdfunding Network (2012): «Crowdfunding is a collective effort of many individuals who network and pool their resources to support efforts initiated by other people or organizations»2.

I. Pais et al. (2014): «Una forma di partecipazione (finanziaria, ma non solo) della rete (sociale) e attraverso la rete (Internet) a un progetto che si caratterizza per: progettualità a termine; libertà di scelta del progetto e del progettista, veicolata attraverso meccanismi reputazionali; trasparenza dei finanziamenti raccolti»3.

Consiglio Europeo (2014): «Per crowdfunding (finanziamento collettivo) si intende generalmente un invito pubblico a raccogliere fondi per un progetto specifico»4.

Wikipedia (2016): «Il crowdfunding (dall'inglese crowd, folla e funding, finanziamento) o finanziamento collettivo in italiano, è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni. È una pratica di microfinanziamento dal basso che mobilita persone e risorse»5.

G. Quaranta (2016): «Il crowdfundig è un particolare tipo di finanziamento collettivo che, sfruttando le potenzialità di Internet, consente a coloro che hanno idee o delle necessità, ma - rispettivamente - non i tutti i fondi per realizzarle o soddisfarle, di provare ad accedere a risorse economiche di terzi, partendo da quelle di parenti e amici (family and friends) nella speranza di attrarre anche quelle - molto più ingenti - della folla (crowd) che popola il mondo online, la quale (fools), fidandosi dei meccanismi di feedback che si generano tra gli utenti - come discriminante per la validità e la fattibilità di un progetto -, è disposta a finanziare un numero crescente di idee (bisogni), in quanto la tendenza - trainata da World Wide Web - è quella di vendere sempre più unità di prodotti e/o servizi specifici per piccole nicchie. In questo modo, chiunque può, potenzialmente, accedere ad un vero e proprio 'finanziamento della folla'»6.

M. Tencalla (2017): «Il 'crowdfunding' può essere definito come il processo con cui più persone conferiscono somme di denaro per finanziare un progetto utilizzando siti internet e ricevendo talvolta in cambio una ricompensa»7.

Commissione Europea (2018): «The basic function of crowdfunding can be described as an open call via the Internet for the provision of funds by the public at large to support specific initiatives by typically small fundraisers. The investors/lenders can provide the means as a pure donation (intangible reward) or in exchange for some form of reward in order to compensate for the financial risk taken (tangible reward)»8.

Angelo Rindone (2018): «Fino a qualche anno fa avrei detto che è la disintermediazione finanziaria. Poi sono passato a dire che è il modo che Internet si è dato per sostenere progetti a vario livello. Forse, la definizione di Wikipedia è quella che più regge nel tempo e riesce a recuperare quasi tutte le accezioni del crowdfunding: 'il crowdfunding o finanziamento collettivo in italiano è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni. È una pratica di microfinanziamento dal basso che mobilita persone e risorse'. Magari non regge troppo per il lending, che - però - è sempre stato un modello a se stante, con piattaforme peer-to-peer senza una dimensione prettamente progettuale, ma piuttosto con una funzione tecnologica per il matching tra domanda e offerta di prestiti. Quando manca la dimensione progettuale, il crowdfunding viene un po' meno. Il lending è una costola del crowdfunding, ma è ha una sua identità molto diversa. Tuttavia, ultimamente, con il lending su energia e sull'immobiliare si sta reintroducendo la componente progettuale anche questa branchia. Al contrario l'equity ha davvero una dimensione progettuale, così come donation e reward. Sintetizzando, diciamo che la vera definizione del crowdfunding per me è 'produrre dal basso', ossia 'fare dal basso'»9.

Come ricordano le ultime due definizioni proposte, un elemento fondamentale per l'identificazione del significato del crowdfunding è il concetto di ricompensa10, ossia il ritorno finanziario (crowdinvesting) o non finanziario offerto nelle diverse tipologie di raccolta fondi esistenti.

Tutti questi concetti riguardano una serie di specifici attori e hanno in comune una serie di elementi, che si sono evoluti nel corso della storia del fenomeno e che - in ogni caso - si fondano sul concetto alla base del cd. 'modello delle 3F'. In sostanza, «con il crowdfunding la crowd - 'folla' indistinta di potenziali sostenitori - si trasforma in peers, comunità di sostenitori e co-creatori che condividono valori e hanno interesse nella realizzazione del progetto»11.

Il crowdfunding rientra altresì nel settore della finanza alternativa, ossia in quei canali e in quegli strumenti di finanziamento che si sono sviluppati al di fuori dei normali settori finanziari, come - ad esempio - il mercato bancario o quello dei capitali. In tal senso, secondo recenti studi12, il finanziamento dal basso si sta sempre più affermando come un trampolino di lancio per le start-up e le nuove idee imprenditoriali.

Una definizione appropriata del fenomeno sotto tutte le sue sfaccettature potrebbe essere la seguente. Il crowdfunding è un particolare tipo di finanziamento collettivo che, sfruttando le potenzialità di Internet, consente a coloro che hanno delle idee o delle necessità, ma - rispettivamente - non i tutti i fondi per realizzarle o soddisfarle, di provare ad accedere a risorse economiche di terzi attraverso specifiche piattaforme online, andando ad offrire ai propri sostenitori delle ricompense di natura finanziaria o non finanziaria. In altre parole, produrre finanziandosi dal basso su Internet.

In conclusione, dunque, potremmo dire che il crowdfunding è una produzione dal basso, finanziata dalla collettività di Internet.

_________________

1. I. PAIS-P. PERETTI-C. SPINELLI, Crowdfunding. La via collaborativa all'imprenditorialità, Egea, 2014, pp. 5 ss..
2. Definizione dal sito ufficiale dell'European Crowdfunding Network, presso questo link.
3. I. PAIS-P. PERETTI-C. SPINELLI, Crowdfunding. La via collaborativa all'imprenditorialità, Egea, 2014, cit., p. 10.
4. CONSIGLIO EUROPEO, Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni in merito alla possibilità di Sfruttare il potenziale del crowdfunding nell'Unione europea, Unione Europea, 2014 (COM/2014/0172 final). Il documento è scaricabile dal sito della Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea oppure cliccando sul file qui sotto.
5. Definizione dalla famosa enciclopedia online Wikipedia (con aggiornamento al 17 novembre 2016), disponibile presso questo link.

6. G. QUARANTA, Crowdfunding. Il finanziamento della folla, o dei "folli"?, Diritto ed Economia dell'Impresa, Fascicolo n. 5, G. Giappichelli Editore, 2016, cit., p. 241. La rivista è acquistabile qui.
7. M. TENCALLA, Equity Crowdfunding per tutte le PMI con la Legge di Bilancio 2017: aspetti tributari, Rivista di Diritto Tributario, 03/03/2017.
8. COMMISSIONE EUROPEA, Impact Assessment accompanying the document Proposal for a Regulation of the European Parliament and of the Council on European Crowdfunding Service Providers (ECSP) for Business and Proposal for a Directive of the European Parliament and of the Council amending Directive 2014/65/EU on markets financial instruments, COMMISSIONE EUROPEA, 2018, cit., p. 7.
9. La citazione è tratta dall'intervista esclusiva che Angelo Rindone, fondatore di Produzioni dal Basso, ci ha rilasciato: CROWDFUNDING CLOUD, Crowdfunding, semplicemente 'produzioni dal basso'. Intervista a Angelo Rindone, www.crowd-funding.cloud, 07/11/2018.
10. EUROPEAN COMMISSION - VALUE ADDED TAX COMMITTEE, VAT Treatment of Crowdfunding, Working Paper No. 836, European Commission, 2015. Trattandosi di un file scaricabile gratuitamente senza iscrizione sul sito della Commissione Europea, a fini divulgativi, è stato riportato nella sezione dedicata all'IVA.
11. La citazione è tratta dalla nostra intervista alla Dott.ssa Ida Meglio, founder della piattaforma Sociallending (CROWDFUNDING CLOUD, Sociallending, dove il lending è sociale, www.crowd-funding.cloud, 05/10/2017).
12. COMMISSIONE EUROPEA, Impact Assessment accompanying the document Proposal for a Regulation of the European Parliament and of the Council on European Crowdfunding Service Providers (ECSP) for Business and Proposal for a Directive of the European Parliament and of the Council amending Directive 2014/65/EU on markets financial instruments, COMMISSIONE EUROPEA, 2018, p. 6.






Commenti




Crowdfunding. Il finanziamento della folla, o dei 'folli'?
Crowdfunding. Il finanziamento della folla, o ...
G. Quaranta
2016
Crowdfunding. La via collaborativa all’imprenditorialità
Crowdfunding. La via collaborativa all’imprenditorialità
I. Pais, P. Peretti, C. Spinelli
2014





PER CONOSCERCI MEGLIO

Chi siamo
About Us
FAQ
Privacy
Contatti
CROWD-FUNDING.CLOUD

©2018 Crowd-Funding.cloud
, , Crowdfunding, Voto: 5
Credits: Realizzazione siti Torino