Promuovi la tua campagna


Gestori di portali di equity crowdfunding


Chi sono e cosa fanno nella pratica i gestori di piattaforme di equity crowdfunding sulla base degli artt. 50-quinquies e 100-ter del TUF e del Regolamento Consob n. 18529/2013 e dei suoi aggiornamenti

La figura dei gestori di portali di equity crowdfunding è stata introdotta in Italia dall'art. 50-quinquies del TUF1 (connesso all'art. 100-ter sempre del TUF2) che disciplina, appunto, la gestione delle piattaforme di equity crowdfunding ed è regolamentata attraverso il Regolamento Consob n. 18592/2013.
gestori di portali di equity crowdfunding - in base alla normativa vigente - sono, quindi, i soggetti che esercitano «professionalmente il servizio di gestione di portali per la raccolta di capitali per le piccole e medie imprese e per le imprese sociali»3, ovvero per le  start-up innovative4, le PMI innovative5, gli OICR6 e le società di capitali7 che investono prevalentemente in start-up innovative, in PMI innovative e PMI, oltreché tutte le PMI - sia a quelle nella forma di Società per Azioni8 sia a quelle nella forma di Società a responsabilità limitata9. Tali soggetti si distinguono, rispettivamente, in 'gestori di diritto' e gestori 'autorizzati' e vengono inseriti in due apposite sezioni di un registro che viene tenuto dalla Consob (sulla base del Registro Consob n. 18592 del 26 giugno 2013 aggiornato con le modifiche apportate dalla delibera n. 19520 del 24 febbraio 2016).
In estrema sintesi, i gestori di portali di equity crowdfunding sono coloro che gestiscono delle piattaforme online che hanno come «finalità esclusiva la facilitazione della raccolta di capitali di rischio da parte degli offerenti»10.
Nelle box qui sotto, relativamente ai gestori di portali11, è possibile conoscere più nel dettaglio: le loro tipologie e caratteristiche, le informazioni che devono divulgare, i loro obblighi e la loro gestione degli ordini, oltreché le fonti normative nel TUF e nei Regolamenti Consob e la disciplina dell'IVA.
 
_________________

1. e 2. Il testo originale del TUF è riportato nella pagina principale dedicata al Testo Unico sulla Finanza in materia di crowdfunding. Tale decreto è stato inserito sul sito in quanto si tratta di un file scaricabile gratuitamente senza iscrizione sul web-page della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (nella sezione "Normativa") e per questo motivo, a fini divulgativi, è riproposto qui di seguito. Si specifica altresì che il testo riportato è quello scaricato dal sito della Consob (copiando e incollando il seguente link sul proprio broswer "www.consob.it/documenti/Regolamentazione/normativa_ln/dlgs58_1998.pdf" inizierà il download del file ufficiale). Per semplificarne la lettura sono stati evidenziati gli articoli che rilevano al fine del crowdfunding. Nello specifico gli articoli di interesse sono gli artt. 50-quinquies e 100-ter, rispettivamente a pp. 103 ss. e p. 178 ss.. Un approfondimento su questi temi è trattato, fra gli altri, in G. QUARANTA, Equity crowdfunding. Uno sguardo al mercato italiano, Diritto ed Economia dell'Impresa, Fascicolo, n. 5, G. Giappichelli Editore, 2018, pp. 790 ss..
3. La citazione riprende parte del primo comma dell'art. 50-quinquies del TUF.
4. Tale previsione è contenuta nel D. L. n. 179/2012 («Decreto Crescita 2.0»). Il Decreto in questione è stato riportato, a fini divulgativi, nella pagina principale della normativa sull'equity crowdfunding in quanto si tratta di un file scaricabile gratuitamente senza iscrizione sul sito della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (nella sezione "Normativa").
5., 6. e 7. Tale previsione è contenuta nel D. L. n. 3/2015 («Decreto Investment Impact»). Il Decreto in questione è stato riportato, a fini divulgativi, nella pagina principale della normativa sull'equity crowdfunding in quanto si tratta di un file scaricabile gratuitamente senza iscrizione sul sito della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (nella sezione "Normativa").
8. Tale previsione è contenuta nella Legge di Bilancio 2017 del Senato, all'art. 1, comma 70.
9. Tale disposizione è contenuta, in particolar modo, all'interno dell'art. 57, comma 1, del Decreto Legge n. 50 del 24 aprile 2017.
10. La citazione si riferisce all'art. 2, comma 1, lett. d) del Regolamento Consob n. 18592/2013.
11. Un approfondimento su questi temi è disponibile anche in G. QUARANTA, Crowdfunding: esame della disciplina e ruolo dei gestori dei portali per la raccolta dei fondi, Diritto ed Economia dell'Impresa, Fascicolo n. 2, G. Giappichelli Editore, 2017, pp. 532 ss..





Commenti




Come finanziare una start-up innovativa
Come finanziare una start-up innovativa
G. Bartolomei, A. Marcozzi
2015
Crowdfunding e personal fundraising: la nuova frontiera del dono
Crowdfunding e personal fundraising: la nuova ...
A. M. Siccardi, V. Vitali
2018
Crowdfunding e Regolamentazioni. La Tassazione in Italia: il quadro generale
Crowdfunding e Regolamentazioni. La Tassazione ...
I. Cultera
2015
Crowdfunding. Dai sogni ai soldi. Come finanziare i tuoi progetti evitando le banche
Crowdfunding. Dai sogni ai soldi. Come finanziare ...
F. Troisi, A. Giusti
2014
Crowdfunding. Il finanziamento della folla, o dei 'folli'?
Crowdfunding. Il finanziamento della folla, o ...
G. Quaranta
2016





PER CONOSCERCI MEGLIO

Chi siamo
About Us
FAQ
Privacy
Contatti
CROWD-FUNDING.CLOUD

©2021 Crowd-Funding.cloud
Credits: Realizzazione siti Torino